cida esha Federazione Nazionale Dirigenti Funzione Pubblica
Associazione Nazionale Dirigenti
e Alte Professionalità della Scuola

Transizione al digitale: ci sono obblighi per le scuole?

[06/12/2017] 

Negli ultimi giorni, si sono diffuse notizie relative all’imminente scadenza del termine per la nomina del responsabile alla transizione digitale, da parte di tutte le Amministrazioni Pubbliche. Tale adempimento, da attuare entro il prossimo 31 dicembre, è ricordato dalla circolare n. 2/2017 dell’Agenzia per l’Italia digitale. La fonte di legge è indicata nell’art. 17 del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Ad avviso di ANP, tale disposizione non è applicabile alle istituzioni scolastiche, per i seguenti motivi:

  • il c. 1 dell’art. 17 del CAD prevede che la “transizione alla modalità operativa digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un'amministrazione digitale e aperta” sia affidata “a un unico ufficio dirigenziale generale”;
  • il c. 1-ter specifica che “il responsabile dell'ufficio di cui al comma 1 è dotato di adeguate competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali e risponde, con riferimento ai compiti relativi alla transizione, alla modalità digitale direttamente all'organo di vertice politico”.

 

Ancora una volta, risulta evidente che si tratta di una norma pensata “a scala” delle Amministrazioni Centrali e non delle istituzioni scolastiche, che non hanno al proprio interno uffici dirigenziali generali e non rispondono all’organo di vertice politico.

Ad ogni buon fine, abbiamo provveduto a formulare uno specifico quesito all’AGID: vi terremo informati degli sviluppi della questione. Nel frattempo, vi invitiamo a non assumere iniziative irreversibili e probabilmente non dovute, che potrebbero determinare – oltre ai carichi di lavoro – aggravi erariali.

Vi invitiamo a seguire le nostre news per rimanere informati sulla questione.

Share on Facebook

Vedi anche...