cida esha Federazione Nazionale Dirigenti Funzione Pubblica
Associazione Nazionale Dirigenti
e Alte Professionalità della Scuola

Quinto incontro al MIUR sulla semplificazione: alcune iniziative dell’Amministrazione

[03/07/2017] 

Si è svolto stamane presso il MIUR il quinto incontro dedicato al tema della semplificazione: in particolare sono stati presi in considerazione gli aspetti relativi all’organizzazione del personale e quelli inerenti la gestione dei PON.

Nella prima parte dell’incontro il Vice Capo Gabinetto ha comunicato che l’Amministrazione ha avviato le seguenti iniziative:

  • proposta di esonero dall’insegnamento per un docente nelle scuole normodimensionate affidate in reggenza, da realizzare mediante emendamento al decreto sui vaccini e quindi utile per l’a.s. 2017/2018 e a valere sulle risorse ex L. 440;
  • ipotesi di concorso per DSGA da avviare a settembre per tutti i posti vacanti e disponibili nelle scuole normodimensionate, sempre mediante emendamento al decreto vaccini in deroga all’art. 52 c. 1-bis del D. lgs. 165/2001: infatti potranno partecipare non solo tutti coloro che sono in possesso del titolo prescritto (laurea in discipline economiche e giuridiche), ma anche gli assistenti amministrativi che, pur privi del titolo, abbiano svolto le funzioni di DSGA per almeno tre anni nel corso degli ultimi otto (a questi sarebbe riconosciuto un punteggio aggiuntivo che valorizzi tale esperienza di servizio);
  • riguardo ai parametri per l’attribuzione alle scuole dell’organico ATA, l’Amministrazione è disposta ad accogliere proposte di modifiche a quanto previsto dal D.P.R. 119/2009, ma sempre ad organico invariato;
  • per l’aggiornamento delle funzioni di SIDI necessarie a registrare tipologie di contratto previste dal CCNL, ma ancora non contemplate dal sistema informativo, è stata interessata la Direzione generale del personale che a sua volta darà le necessarie indicazioni alla Direzione generale per i sistemi informativi.

L’ANP ha ribadito l’urgenza di attivare in modo tempestivo tutte le misure utili per fornire alle scuole personale amministrativo adeguato per quantità e per preparazione professionale specifica, in modo da far fronte a tutte le necessità che derivano dalla complessità del servizio scolastico. Per lo stesso fine ha richiesto ancora una volta che le diverse Direzioni del MIUR coordinino le proprie attività e facilitino con opportuna calendarizzazione integrata il lavoro delle segreterie delle scuole e che il sistema informativo sia finalmente potenziato per funzionalità e solidità infrastrutturale. Inoltre ha sottolineato l’importanza di rendere effettiva l’attuazione dell’art. 1 c. 83 della L. 107/2015, assegnando alle scuole le unità di organico corrispondenti alle richieste formulate sulla base del PTOF, così da consentire non solo un coerente ampliamento dell’offerta formativa, ma anche la possibilità di utilizzare le risorse per attività di coordinamento e organizzazione (lo staff). Infine ANP ha chiesto informazioni circa la tempistica del prossimo concorso per dirigenti scolastici, ormai urgentissimo in considerazione dell’elevato numero di scuole prive di dirigenza.

L’Amministrazione circa la definizione dell’organico dell’autonomia ha informato che gradualmente l’Amministrazione favorirà le richieste delle scuole, gestendo in modo opportuno il turn over. A proposito del concorso per la dirigenza ha dichiarato che, qualora l’iter di approvazione del Regolamento, ora all’attenzione del Consiglio di Stato, procedesse regolarmente, si potrebbe prevedere che la prova preselettiva si svolga nel mese di settembre.

Nella seconda parte dell’incontro, dedicata alla gestione dei progetti PON, l’Autorità di gestione dei fondi strutturali per la scuola ha dichiarato la disponibilità a semplificare un sistema di gestione che tuttavia è decisamente vincolato dalle previsioni normative europee. A tale riguardo ha chiarito che la sistematica adozione dei costo unitario standardizzato consentirà non solo di snellire la progettazione e la rendicontazione, ma renderà possibile anche la generazione di economie, utilizzabili dalle scuole. Inoltre, sempre nella prospettiva della semplificazione, ha annunciato l’imminente pubblicazione di linee guida dedicate in modo specifico ai progetti FSE. L’Autorità è disponibile anche a concordare con gli altri uffici del MIUR i tempi di pubblicazione degli avvisi, per dare la possibilità alle scuole di valutare le varie proposte nel quadro di una progettazione strategica degli interventi. Infine ha precisato che la gestione dei prossimi progetti FESR dedicati a interventi strutturali di edilizia scolastica interesserà gli enti locali.

ANP ha segnalato l’esigenza di garantire una formazione tempestiva e continua del personale chiamato a gestire le complesse procedure previste dai PON, in modo da evitare errori o irregolarità, che possono causare ritardi o determinare addirittura la revoca dei finanziamenti. In risposta, l’Amministrazione ha dichiarato che dal mese di settembre sarà avviato un importante piano di formazione per dirigenti, DSGA e personale amministrativo e sarà potenziato il servizio di assistenza alle scuole.

Share on Facebook

Vedi anche...